GuideNewsSoftware

Istallare Windows 8 sul pc seconda parte!!!

Come dicevamo alla fine della prima parte:
Chiudete il prompt e fate ora clic su Install now nella finestra di Windows. Indicate il codice prodotto (lo trovate sulla pagina di downloaddel sistema).

Accettate la licenza, scegliete Custom: Install Windows only (advanced).

Nella finestra di selezione dello spazio selezionate il disco VHD appena collegato. È la parte più delicata: se selezionate un altro disco Windows sovrascriverà file e programmi. Il disco è comunque facile da riconoscere perché dovrebbe essere identificato con un numero di Drive diverso da quello degli altri dischi e perché dovrebbe avere Total size e Free space delle stesse dimensioni (come nella figura qui sotto).

Fate clic su Next e procedete con l’installazione tradizionale.

Installare Windows 8 in dual boot su partizione

Installare Windows su una partizione del proprio disco rigido assieme ad un altro sistema operativo, permette, come nel caso del file VHD, di poter selezionare all’ avvio del computer quale sistema avviare e sfruttare tutte le potenzialità di Windows 8.

In questo caso però il sistema non sarà installato su un file, ma su una partizione. Per ottenere questa configurazione è dunque necessario avere una partizione libera, che è bene configurare prima di installare il sistema.

Preparate una partizione che dovrà accogliere il sistema operativo. Su Windows 7/Vista fate clic su Start, poi clic destro su Computer e scegliete Gestione. Nella finestra che compare fate clic, nel menu di sinistra, su Gestione Disco. Al centro verranno mostrate le partizioni attive nel sistema. Per crearne una nuova è necessario ridurre lo spazio disponibile di una partizione già esistente: scorrete la finestra verso destra e vedrete comparire le voci relative a capacità e disponibilità di spazio che vi permetteranno di scegliere la partizione con facilità.

Scegliete la partizione da ridurre, fatevi clic con il pulsante destro e scegliete la voce Riduci. Nell’unico campo modificabile indicate i GB di cui sarà composta la nuova partizione. Windows 8 occupa poco più di 11 GB e altrettanti serviranno se vorrete installare un set minimo di programmi: scegliete dunque almeno 25 GB indicando 25000. Fate clic sul pulsanteRiduci per avviare l’operazione di riduzione.

A questo punto l’installazione è un gioco da ragazzi. Inserite la penna USB o il DVD su cui avete masterizzato l’immagine ISO (come fare lo abbiamo spiegato alla pagina precedente), avviate il computer indicando come sistema di Boot la penna USB o il DVD e proseguite nell’installazione seguendo quanto già indicato nella sezione dedicata all’installazione su file VHD.

L’unica cosa cui prestare attenzione è, al momento della selezione del disco di installazione, di selezionare il disco da 25 GB appena creato: se installate Windows 8 su una partizione con Windows 7 perderete dati e programmi.

Installare Windows 8 su una macchina virtuale

Installare Windows 8 su una virtual machine permette di provare il sistema senza dover toccare le partizioni sul disco. Windows 8 viene eseguito all’interno del sistema operativo principale come se fosse un semplice software. Per ottenere buoni risultati da questa configurazione è necessario che abbiate almeno 4GB di RAM (poiché viene condivisa fra i due sistemi) e che il vostro BIOS possegga e abbia attive le tecnologie di virtualizzazione Intel VT-x o AMD-V.

Noi useremo Virtualboxdi Oracle, che è disponibile per Windows, Mac o Linux. Abbiamo provato anche ad installare il sistema sul player di Vmware, ma senza successo. Per chi è affezionato ai prodotti Vmware, può provare Vmware Workstation (ma, dopo 30 giorni di prova, diventa a pagamento) su cui abbiamo installato qualche settimana fa la versione precedente di Windows 8.

Oltre a Virtualbox, che è gratuito, avrete bisogno anche di una copia dell’immagine ISO di Windows 8 Release Preview che si scarica dalla pagina dei formati ISO.

Avviamo dunque Virtualbox e facciamo clic su Nuova. Saltiamo la prima finestra e nella seconda indichiamo il nome della macchina virtuale (Windows 8) e, dai menu in fondo, la versione del sistema da installare (Windows 8).

Fate clic su Avanti e impostate almeno 2048 MB di RAM (se avete scaricato l’ISO a 32bit anche qualcosa in meno). Se avete più RAM aumentate anche la RAM da dedicare alla macchina (se avete 8 GB indicate 4096 MB).

Clic su Avanti e lasciate le impostazioni predefinite nelle tre schermate che seguono. Giunti alle impostazioni del disco virtuale indicate la quantità di GB da destinare al disco. Un’installazione base ne richiede poco più di 11. Noi consigliamo di indicare almeno 25 GB.

Clic su Avanti e poi su Crea (due volte) per creare la macchina virtuale. Fate clic dunque sul pulsante Impostazioni e poi su Archiviazione . Fate clic sull’icona a forma di CD nella sezione di sinistra (punto 1 in figura sotto) e poi sulla stessa icona nella sezione di destra (punto 2 in figura sotto) scegliendo Scegli un file di disco CD/DVD virtuale e selezionando poi il file ISO di Windows 8 scaricato in precedenza. Confermate con OK.

Andate poi su Impostazioni / Sistema e fate clic sulla scheda Processore . Se il vostro sistema è multi-core, indicate 2 o 4 processori a seconda di quelli che avete in dotazione. Spuntate anche la voce Abilita PAE/NX e confermate con OK.

La configurazione è terminata: basta adesso premere sul tasto verde Avvia di Virtualbox per avviare il processo di installazione che proseguirà senza problemi di sorta (il codice di prodotto si può reperire alla pagina di download dell’immagine ISO)

Installare Windows 8 come aggiornamento da vecchio Windows

Per eseguire un aggiornamento del proprio sistema operativo a Windows 8 è necessaria una copia di Windows XP, Windows Vista, Windows 7 o una versione precedente di Windows 8 e il programma di installazione di Windows 8 Release Preview.

Sia detto subito: una volta eseguito l’aggiornamento non sarà più possibile tornare indietro e per installare il vecchio sistema si dovrà utilizzare il disco di installazione o di ripristino originale.

Il programma di installazione verificherà i file e i programmi presenti sul sistema e aggiornerà Windows preservando file e programmi secondo la seguente tabella (direttamente da Microsoft).

Sistema operativo correnteElementi che è possibile mantenere invariatiWindows 8 Consumer Preview

  • Niente (i file verranno salvati nella cartella Windows.old)

Windows Developer Preview

  • Niente (i file verranno salvati nella cartella Windows.old)

Windows 7

  • Programmi
  • Impostazioni di Windows
  • Account e file utente

Windows Vista

  • Impostazioni di Windows
  • Account e file utente

Windows XP

  • Account e file utente

Come si nota, se si aggiorna da Windows 7, il programma dovrebbe di mantenere il più possibile inalterata la configurazione conservando file personali e le applicazioni compatibili. Da notare che i file preservati non sono tutti, ma solo quelli conservati nelle cartelle Utente di Windows.

Detto questo, avviate il programma di installazione di Windows 8 Release Preview. Al primo avvio il programma scansionerà il computer alla ricerca di applicazioni, dispositivi e file e verificherà se il sistema è compatibile con Windows 8.

Al termine dell’operazione una schermata riassuntiva indicherà il numero di applicazioni e di dispositivi compatibili con Windows 8.

Mantenendo il segno di spunta su I want to help Windows 8 Upgrade Assitant bettet invierete dati di utilizzo a Microsoft, mentre per avere il dettaglio di ciò che ha trovato il programma basta fare clic su Visualizza i dettagli sulla compatibilità per visualizzare la figura qui sotto.

Se, esaminato il rapporto, decidete di continuare nell’installazione fate clic su Avanti e segnatevi il codice prodotto che compare (si può selezionare con il mouse e poi copiare con CTRL+C) e successivamente attendete che il programma scarichi l’immagine di Windows da installare sul computer (tra 1,6 e 1,9 GB). Il sistema controllerà e preparerà i file e al termine mostrerà tre opzioni.

Se si scegli Installa si avvierà l’aggiornamento del sistema operativo a Windows 8. Se si sceglie Installa creando un supporto di installazione si potrà masterizzare il file ISO su una pennetta USB (direttamente dal programma) o su un DVD (usando un programma esterno). Se si vuole interrompere momentaneamente l’installazione si deve scegliere Installa più tardi dal desktop: avviando il programma di installazione di nuovo il processo ricomincerà dal punto in cui è stato interrotto.

Avviamo l’aggiornamento scegliendo Installa e premendo il pulsante Avanti. Dopo aver accettato la licenza dovremo scegliere cosa conservare. Le opzioni possibili variano al variare del sistema di partenza. Su Windows 7 dovrebbero essere 3. In generale è bene preservare file, programmi e impostazioni (Keep Windows settings, personal files, and apps), ma se si vuole utilizzare una versione più pulita di Windows 8 si può scegliere di tenere solo i file personali (Keep personal files only) oppure cancellare tutto (Nothing).

Un clic su Next ci conduce alla finestra degli avvisi: se non avete spazio su disco sufficiente (servono almeno 16 GB di spazio) o se la lingua del vostro sistema è diversa da quella di installazione verranno mostrati due avvisi. Fate clic sui pulsanti alla loro destra per cercare di risolvere il problema.

L’ultima finestra è quella di conferma delle impostazioni. un clic sul pulsante Install avvierà la procedura vera e propria.

Il programma sostituirà la copia di Windows con Windows 8. Il processo può essere interrotto facendo clic sul pulsante Cancel.

E cosi’ finisce la nostra guida sull’istallazione di windows 8….

Spero vi sia di qualche aiuto per istallare il nuovo O.S. di Microsoft….

Alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *