GuideNewsSoftware

Istallare Windows 8 sul pc!!!

Per installare Windows 8 ci sono, in sostanza, quattro diversi metodi: l’aggiornamento da Windows XP, Vista o 7 (o una vecchia versione di 8), l’installazione assieme ad un altro sistema (dual boot), l’installazione su una macchina virtuale e, per chi ha Windows 7, l’installazione assieme ad un altro sistema su un file VHD.

Istruzioni per l’upgrade a Windows 8

In questo articolo vedremo assieme tutte e quattro queste modalità con istruzioni passo per passo e immagini. Sono processi adatti a qualsiasi tipologia di pubblico: dalla più tecnica e invasiva, alla più semplice.

Per prima cosa create un immagine iso dal dvd di istallazione.

Chiaremante in questo articolo non useremo il programma di installazione che Microsoft offre come predefinito (lo utilizzeremo solo per upgradare un vecchio sistema in win8). In realtà non si tratta di un semplice programma di installazione di Windows 8, ma di un vero e proprio strumento di aggiornamento del sistema operativo che convertirà, senza poter tornare indietro, il vostro Windows in Windows 8.

Primo metodo di istallazione.

Installazione dual boot su file VHD. È il sistema che preferiamo, ma è riservato a chi ha Windows 7 (in verità funziona anche su Vista, ma usando un complesso sistema di sostituzione del boot manager). Windows 8 viene installato in parallelo a Windows 7 come sistema operativo del computer, ma senza occupare una partizione: occupa un semplice file che può essere cancellato quando non se ne avrà più bisogno. All’avvio si può scegliere di avviare Windows 7 o Windows 8.

Secondo metodo di istallazione.

Installazione dual boot su partizione. Anche in questo caso Windows 8 viene installato direttamente sul computer, ma in una sua partizione. Ciò significa che è necessario manipolare la tabella delle partizioni del sistema riservandone una al nuovo Windows. È un’operazione semplice da Windows 7 o Vista, ma certamente più delicata della creazione di un file.

Terzo metodo di istallazione.

Installazione su macchina virtuale. In questo caso installiamo Windows 8 all’interno di Windows (ma anche Mac o Linux) come se fosse un qualsiasi software.

Quarto metodo di istallazione (Aggiornamento).

Aggiornamento da Windows. È possibile anche aggiornare un sistema Windows XP, 7 o Vista a Windows 8. In questo caso Windows 8 sostituirà completamente il vecchio sistema preservando, se tutto va bene, i file dell’utente, le impostazioni di Windows (solo su Windows 7 e Vista) e le applicazioni (solo su Windows 7). Per tornare al sistema precedente, lo si dovrà reinstallare da capo. È la soluzione meno consigliata, anche perché Windows 8 è un sistema ancora in fase di sviluppo e non destinato agli usi di tutti i giorni.

Qui di seguito troverete i software necessari:

Oltre al sistema operativo in formato ISO, vi saranno utili altri software (sempre gratuiti).

CD Burner XP per masterizzare il file ISO su DVD ed eseguire il boot del computer da questo media scaricabile qui.
Strumento di download in USB DVD per Windows 7 per chi volesse masterizzare il file ISO su penna USB (con almeno 4GB di spazio) ed eseguire il boot da questo media scaricabile qui.
EasyBCD (la versione free) per gestire le tabella di avvio di Windows, impostare il sistema operativo da avviare per primo o cancellare il riferimento a Windows 8 quando lo si disinstalla scaricabile qui.

Installare Windows 8 su un file VHD

Potete installare Windows 8 su un file del vostro computer, senza toccare partizioni o altro. Questa strada è quella che consigliamo poiché, a patto di avere sul computer almeno 40 GB di spazio (11 per il sistema e gli altri per eventuali programmi) e Windows 7, è la meno invasiva e permette di sfruttare a pieno tutte le funzionalità di Windows 8 (che su macchina virtuale sarebbero un limitate), ma senza intaccare le partizioni del sistema.
Per prima cosa dovete già avere a disposizione ilsistema operativo in formato ISO masterizzato su DVD oppure copiato su pennetta USB (se il computer consente il boot da USB). Lasciate perdere l’installatore di Windows 8, e scaricate il file ISO dallapagina di download di Windows 8 Release Preview dedicata ai formati ISO.

L’immagine ISO va masterizzata su un DVD oppure, se il proprio sistema permette l’avvio da USB (tutti i sistemi moderni lo possono fare), su una pennetta USB.

Nel primo caso si può usare il comodo e gratuito CD Burner XP: basta avviarlo e fare clic su Masterizza immagine ISO indicando poi il percorso del file ISO scaricato.

Nel secondo caso si può usare il semplice Strumento di download in USB DVD per Windows 7 per creare un dispositivo di boot. Basta indicare nella finestra l’immagine ISO, selezionare la chiavetta su cui copiarla e attendere che il software crei la chiavetta con cui avviare il computer.

Per seconda cosa dovete creare il file VHD che conterrà l’intero sistema operativo. Su Windows 7 fate clic su Start , poi clic destro su Computer e scegliete Gestione . Nella finestra che compare fate clic, nel menu di sinistra, su Gestione Disco e poi, dopo che vengono visualizzate le partizioni del computer, fate clic destro di nuovo su Gestione Disco e selezionate la voce Crea file VHD .

Qui dovete indicare il percorso del file su cui installerete Windows 8. Scegliete una partizione che abbia un buon numero di GB liberi (minimo 15, per essere sicuri 40), chiamate il file con un nome semplice (tipo win8.vhd ), indicate il numero di GB per il file (almeno 15) e spuntate anche A espansione dinamica . Le nostre impostazioni sono riassunte dalla figura sotto. Fate clic su OK e attendete la creazione del file VHD.

A questo punto dovete riavviare il sistema operativo eseguendo il boot da DVD o da pennetta USB. Procedete tranquillamente selezionando la lingua nella prima schermata e, prima di premere su Install now , premete contemporaneamente i tasti SHIFT + F10 (Shift è il tasto Maiuscolo). Comparirà il prompt dei comandi di Windows dal quale dovrete collegare il file VHD appena creato al sistema.

Poiché la lettera associata al disco su cui avete creato il file vhd può cambiare, bisogna accertarsi di scegliere la giusta partizione. Date i comandi dir c: , dir d: e così via per cercare la giusta lettera di unità nella quale avete salvato il file (vedete immagine sotto). Da notare che la tastiera sarà configurata con layout inglese : i due punti corrispondono aSHIFT + ò, lo slash (\) a < e il carattere uguale (=) a ì.

Una volta trovata la partizione digitate diskpart e premete Invio. Collegate ora il file vhd digitando prima select vdisk file=d:\win8.vhd :

DISKPART> select vdisk file=d:\win8.vhd DiskPart successfully selected the virtual disk file.

e poi attach vdisk :

DISKPART> attach vdisk 100 percent completed DiskPart successfully attached the virtual disk file.

Da notare che al posto di d:\win8.vhd deve essere indicato naturalmente il percorso del vostro file vhd.

Chiudete il prompt e fate ora clic su Install now nella finestra di Windows. Indicate il codice prodotto (lo trovate sulla pagina di downloaddel sistema).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *